Alla Marathon dell’Altopiano doppietta Taddei con Medvedev e Gaddoni

La seconda edizione della Marathon dell’Altopiano, organizzata da Cortina MTB Experience, è stata un successo. Quasi 800 iscritti hanno dato il loro consenso a questo evento, risultato eccellente in un anno dove, tra mille difficoltà, risulta davvero difficile fare grandi numeri.

 

 

A Gallio (VI), alle 8:00 il centro abitato è invaso dai bikers, che iniziano diligentemente a schierarsi nelle griglie predisposte indossando lemascherine. Gli speakers di giornata, Flavia Bisaro ed Silvio Mevio, hanno il loro bel da fare per intervistare i tanti possibili protagonisti della gara, tra i quali spiccano nomi di prestigio del panorama nazionale ed internazionale, a partire dal colombiano Hector Leon Leonardo Paez, atleta del team Giant Liv Polimedical, campione del mondo marathon in carica, con la sua maglia iridata. A contendere la vittoria al “Condor colombiano” atleti del calibro del russo Alexey Medvedev, che non è voluto mancare a questo importante evento, affiancato dai suoi compagni della Cicli Taddei, tra i quali spicca il nome di Francesco Casagrande.Samuele Porro(Trek Pirelli), campione italiano marathon, con al suo fianco Michele Casagrande.

 

Presente al gran completo la Wilier 7C Force di Massimo Debertolis, che schiererà ai nastri di partenza tutti i suoi assi, compresi il norvegese Ole Hem e Johnny Cattaneo.

 

Il Torpado Sudtirol schiererà al via la campionessa lituana Katazina Sosna, Riccardo Chiarini eOscar Vairetti, mentre la Cicli Olympia avràMarzio Deho e Andrea Righettini. Torpado Ursus,Bottecchia Factory Team, KTM Protek Dama, Silmax Racing Team, Cingolani,KTM Dama Alchemist e tanti altri teamai nastri di partenza.

 

 

La giornata era prevista con temperature rigide ma soleggiata. Purtroppo non è stato così, a tratti pioggia, trasformata in nevischio in quota, ha reso ancora più impegantiva la prova.

 

 

Alle 8:30 la partenza del Marathon, di 67 km con 2.200 m di dislivello positivo, e alle 8:45 il Classic, di 44 km e 1.400 m di dislivello positivo. Entrambi i percorsi sono stati studiati e sviluppati in collaborazione con Walter Costa, asiaghese DOC, profondo conoscitore del territorio e grande esperto di mountain bike.

 

 

Fin dalle prime battute di gara Medvedev impone un ritmo elevato, scremando il gruppo, riuscendo a prendere anche un buon vantaggio. La classe del campione del mondo Leonardo Paez viene fuori alla distanza e riesce a ricucire il gap. Quando la gara sembra essere una lotta a due il colpo di scena. Paez fora, molto lontano dall’assistenza, ed è costretto a procedere lentamente, venendo superato da molti concorrenti. Forature, guasti meccanici e ritiri, rimescolano in continuazione le carte alle spalle di Medvedev, che procede solitario al comando senza correre rischi.

 

Nel gruppo degli inseguitori, per buona parte della gara, anche il finlandese Toni Tahti (Suomen Pyoraily), che per motivi sconosciuti non ha portato poi a termine la prova.

 

Saltando molti big, si ritrovano a lottare per le altre due posizioni del podio Nicola Taffarel (Torpado Ursus) e Nicolas Samparisi (Ktm Alchemist Selle Smp Dama), seguiti a breve distanza da Domenico Valerio (Ktm – Protek – Dama).

 

Medvedev completa la sua cavalcata solitaria con il tempo di 3 ore10’ 32”.

 

 

Arrivo in volata tra Taffarel e Samparisi, che chiudono in quest’ordine. A pochi secondi chiude Valerio. In quinta posizione Riccardo Chiarini (Torpado-Südtirol Mtb Pro Team), rallentato da una foratura e Paez, dopo una bella rimonta riesce a chiudere sesto.

 

 

Classifica Marathon maschile

 

1 Alexsey Medvedev – Cicli Taddei – 3:10:32

 

2 Nicola Taffarel – Torpado Ursus – 3:12:18

 

3 Nicolas Samparisi – Ktm Alchemist Selle Smp Dama – 3:12:18

 

4 Domenico Valerio – Ktm – Protek – Dama – 3:12:24

 

5 Riccardo Chiarini – Torpado-Südtirol Mtb Pro Team – 3:14:25

 

6 Hector Leonardo Paez Leon – Giant Polimedical Official Team – 3:15:32

 

7 Stefano Dal Grande – Bottecchia Factory Team – 3:15:41

 

8 Johnny Cattaneo – Wilier 7c Force – 3:15:44

 

9 Efrem Bonelli – Bottecchia Factory Team – 3:16:07

 

10 Oscar Vairetti – Torpado-Südtirol Mtb Pro Team – 3:16:59

 

 

Gara combattuta anche la femminile, con Annabella Stropparo ( Team Tek Series) a prendere con decisione il comando, seguita da Elena Gaddoni (Cicli Taddei), Chiara Burato (Omap Cicli Andreis), vincitrice della prima edizione, Katazina Sosna (Torpado-Südtirol Mtb Pro Team) e Costanza Fasolis (Giant Polimedical Official Team).

 

 

Annabella Stropparo fora e perde molto tempo per raggiungere l’assistenza e anche la riparazione non è rapida e definitiva, costringendola successivamente a un cambio ruota. Ne approfitta Elena Gaddoni, che inizia una corsa solitaria. Storpparo tiene temporaneamente la seconda piazza, ma la seconda foratura e una caduta la attardano ulteriormente, mentre da dietro rinviene forte Katazina Sosna, che ama le temperature rigide.

 

 

Elena Gaddoni chiude la sua prova in 3 ore 54’ 03”.

 

 

Katazina Sosna chiude seconda con Annabella Stropparo a completare il podio.

 

 

Quarta chiude una infreddolita Chiara Burato, con Costanza Fasolis e Sandra Mairhofer a seguire.

 

 

Classifica Marathon femminile

 

1 Elena Gaddoni – Cicli Taddei – 3:54:03

 

2 Katazina Sosna – Torpado-Südtirol Mtb Pro Team – 3:57:20

 

3 Annabella Stropparo – Team Tek Series – 3:58:33

 

4 Chiara Burato – Omap Cicli Andreis – 4:02:28

 

5 Costanza Fasolis – Giant Polimedical Official Team – 4:07:07

 

6 Sandra Mairhofer – Cannondale Rh-Racing – 4:07:58

 

7 Jessica Pellizzaro – Team Cingolani – 4:11:38

 

8 Silvia Scipioni – Cicli Taddei – 4:15:46

 

9 Giorgia Titton – Miane Bike Team – 4:29:50

 

10 Lorena Zocca – S.C. Barbieri – 4:32:49

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=qNOVV896jn4&feature=youtu.be

 

 

 

Classifica Classic maschile

 

1 Andrea Candeago – Bettini Bike Team – 2:06:24

 

2 Nicolò Zoccarato – Omap Cicli Andreis – 2:07:47

 

3 Nicola Furiasse – Bici Adventure Team – 2:09:08

 

4 Alberto Lenzi – Team Bsr – 2:10:31

 

5 Peter Menghetti – Velo Club Garda – 2:10:45

 

 

 

Classifica Classic femminile

 

1 Debora Piana – Team Cingolani – 2:28:50

 

2 Eleonora Peroncini – Torpado-Südtirol Mtb Pro Team – 2:39:34

 

3 Vittoria Pietrovito – Polisportiva Oltrefersina – 2:40:51

 

4 Cecilia Negra – Bike And Fun Team – 2:57:50

 

5 Romina Ciprian – Cycle Lab – 2:58:00

 

 

Assegnate anche le maglie dei campioni regionali marathon veneti.

 

Grande soddisfazione per Federico Casalini, Presidente di Cortina MTB Experience, di tutta l’amministrazione comunale di Gallio e degli Sponsor, un grande successo organizzativo e di partecipazione ha coronato un anno d’intensi lavori, un anno particolarmente difficile, dove sarebbe stato più facile annullare l’evento.

 

 

Foto: Agenzia Yak e Aldo Zanardi