Gallio. Un paese tra i più nobili dell’antichissima comunità dell’altopiano di Asiago, presidio e campo base per le montagne sacrario delle guerre più crudeli. Paesaggi che sono un autentico mosaico, tra boschi, pascoli e montagne, un caleidoscopio di colori, flora e fauna, ecosistemi in continua evoluzione che invitano a entrare in punta di piedi, rispettosi di un patrimonio che non appartiene solo alla comunità locale, ma che è di tutti. Gallio è montagna per l’uomo, terra abitabile prima ancora che visitabile, in cui ci si sente custodi prima ancora che proprietari, sotto un cielo che qui sembra dominare su tutto. Forte di una storia viva, ricca e mai banale, Gallio offre al visitatore qualcosa di più di un posto in cui sostare per riposare: qui ci si può meravigliare, respirando a fondo ciò che i sensi sanno registrare e la memoria rammentare.

A 4 Km da Asiago, 65 Km da Trento, 68 Km da Vicenza, 96 Km da Padova, 128 km da Verona e 132 Km da Venezia, Gallio è il centro della periferia, per chi ama essere a portata di mano con le località più importanti, facile da raggiungere e per certo più facile da vivere.
L’Altopiano di Asiago grazie alla sua conformazione offre veramente innumerevoli possibilità per lo sport. Delle passeggiate alle escursioni più impegnative di carattere storico o naturalistico, paradiso per la mountain bike.
Un paese tutto da scoprire, con la sua quantità immensa di storia. Un percorso gara ricco di Storia del territorio ma anche, e soprattutto storia Italiana, della Grande Guerra. Infatti le sue montagne, furono spettatrici di alcune tra le più cruente battaglie della Prima Guerra Mondiale, che ha devastato e modificato in modo permanente parte della morfologia del territorio, lasciando segni indelebili.
La Marathon degli Altipiani Sport e Storia.

MARATHON

Scarica

CLASSIC

Scarica
Scarica la cartina in PDF